, Definizione delle classi laser

Classi di laser secondo la norma DIN EN 60825-1/11.01

Z-LASER produce i suoi prodotti secondo gli standard internazionali e dichiara le classi laser dei suoi prodotti secondo le norme EN 60825-1, IEC 825-1 e 21 CFR 1040. La classe laser si trova sull’adesivo giallo o nero/bianco/bianco/rosso (USA) che si attacca ad ogni laser o sul suo tappo oscurante avvitato.

Le misure di sicurezza risultanti dalla rispettiva classe laser devono essere rigorosamente rispettate (vedi UVV e norme).

Questo adesivo di avvertimento non deve mai essere rimosso!

Laser Classe 1

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile è innocua in condizioni prevedibili.

Nota:

Le condizioni prevedibili sono soddisfatte durante il normale funzionamento. Il valore limite della radiazione accessibile secondo la norma DIN EN 60825-1:2001-11 nella gamma di lunghezze d’onda da 400 nm a 1400 nm per la classificazione di un laser è lo stesso tra 100 s e 30000 s.

Laser Classe 1M

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile si trova nella gamma di lunghezze d’onda da 302,5 nm a 4 000 nm. La radiazione laser accessibile è innocua per l’occhio, purché la sezione trasversale non venga ridotta da strumenti ottici (lenti di ingrandimento, lenti, lenti, telescopi)!

Nota:

A meno che non vengano utilizzati strumenti di raccolta ottica per ridurre la sezione trasversale del fascio, i dispositivi laser di Classe 1M presentano un pericolo paragonabile a quello dei dispositivi laser di Classe 1.

Quando si utilizzano strumenti di raccolta ottica, possono verificarsi pericoli paragonabili a quelli delle classi 3R o 3B.

Laser Classe 2M

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile si trova nel campo spettrale visibile da 400 nm a 700 nm. È innocuo per l’occhio in brevi tempi di esposizione (fino a 0,25s), purché la sezione trasversale non venga ridotta da strumenti ottici (lenti di ingrandimento, lenti, telescopi)! Ulteriori componenti di radiazione al di fuori dell’intervallo di lunghezza d’onda di 400-700 nm soddisfano le condizioni della classe 1 M.

Nota:

A meno che non si utilizzino strumenti ottici per ridurre la sezione trasversale del fascio, i dispositivi laser di classe 2M presentano un rischio paragonabile a quello dei dispositivi laser di classe 2.

Quando si utilizzano strumenti di raccolta ottica, possono verificarsi pericoli paragonabili a quelli delle classi 3R o 3B.

Laser Classe 3R

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile si trova nella gamma di lunghezze d’onda da 302,5 nm a 10 6 nm ed è pericolosa per l’occhio. La potenza o energia massima è cinque volte il valore limite della radiazione ammissibile di classe 2 nella gamma di lunghezze d’onda da 400 nm a 700 nm.

Nota:

I dispositivi laser di classe 3R sono potenzialmente pericolosi per l’occhio come i dispositivi laser di classe 3B. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 2, mentre nelle restanti gamme di lunghezze d’onda è pari a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1.

Laser Classe 3B

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile si trova nella gamma di lunghezze d’onda da 302,5 nm a 10 6 nm ed è pericolosa per l’occhio. La potenza o energia massima è cinque volte il valore limite della radiazione ammissibile di classe 2 nella gamma di lunghezze d’onda da 400 nm a 700 nm.

Nota:

I dispositivi laser di classe 3R sono potenzialmente pericolosi per l’occhio come i dispositivi laser di classe 3B. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 2, mentre nelle restanti gamme di lunghezze d’onda è pari a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1.

Laser Classe 4

, Definizione delle classi laser

Livello di pericolo

.

La radiazione laser accessibile si trova nella gamma di lunghezze d’onda da 302,5 nm a 10 6 nm ed è pericolosa per l’occhio. La potenza o energia massima è cinque volte il valore limite della radiazione ammissibile di classe 2 nella gamma di lunghezze d’onda da 400 nm a 700 nm.

Nota:

I dispositivi laser di classe 3R sono potenzialmente pericolosi per l’occhio come i dispositivi laser di classe 3B. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 2, mentre nelle restanti gamme di lunghezze d’onda è pari a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1. Il rischio di danni agli occhi è ridotto dal fatto che il valore limite della radiazione accessibile (AWR) nella gamma di lunghezze d’onda visibili è limitato a cinque volte il valore limite della radiazione accessibile per la classe 1.